Corso di Alta Formazione in CUCINA Visita a Firenze

Visite Aziendali - Tour Stellato

in News - il 28 Giugno 2022

Le visite aziendali di Scuola Tessieri

 

Ogni edizione dei corsi di Alta Formazione in Cucina e in Pasticceria viene arricchita con nuove iniziative e appuntamenti, per migliorare ogni volta la qualità dell’offerta formativa di Scuola Tessieri.

In quest’ottica è nata la volontà di organizzare delle visite aziendali che permettessero agli studenti della Scuola, con sede a Pisa, provenienti da tutta Italia, di vivere una giornata fuori dagli edifici scolastici, visitando realtà del settore ristorativo. Questo tipo di esperienze consentono agli allievi di vedere uno spaccato di ciò che il mondo del food ha da offrire a livello di opportunità professionali e di aprire la loro mente.

Per questa prima giornata, che si è svolta mercoledì 22 giugno, abbiamo scelto di andare vistare realtà del nostro capoluogo di regione, Firenze, dove la Scuola da anni tesse relazioni con i migliori ristoranti e pasticcerie della città.

Abbiamo deciso di chiamare questo momento “Tour stellato” in quanto gli studenti della Scuola, accompagnati dal Coordinatore di Cucina Chef Stefano Cipollini e dallo staff dell’ufficio stage, hanno avuto l’opportunità di incontrare 3 chef con una, due e tre stelle Michelin, nell’ordine:

Claudio Mengoni (1 stella Michelin) – Chef del ristorante dell’Hotel Lungarno Collection, della famiglia Ferragamo

Rocco De Santis (2 stelle Michelin) – Chef del ristorante Santa Elisabetta, all’interno dell’Hotel Brunelleschi

Riccardo Monco e Alessandro Della Tommasina (3 stelle Michelin) – Chef dell’Enoteca Pinchiorri

Le realtà sono state selezionate con lo scopo di mostrare come lavora dall’interno la cucina di una catena di Hotel, una cucina di un ristorante all’interno di un albergo, e la cucina di un ristorante/enoteca.

Il resident chef di Scuola Tessieri, Stefano Cipollini, che conosce personalmente gli chef stellati, si è detto riconoscente per l’accoglienza ricevuta da parte dei direttori delle strutture estremamente professionali e disponibili e da parte degli chef, amici e colleghi, che per l’occasione hanno fatto loro stessi da ciceroni agli studenti, proprio in virtù del rapporto di stima che li lega al nostro docente.

Grande soddisfazione anche per il successo del nostro studente Stefano Bernasconi, che dopo aver seguito il corso di alta formazione in cucina dell’edizione di gennaio, sta adesso terminando un ottimo stage nella brigata di cucina del Ristorante Borgo San Jacopo di Chef Mengoni. Durante la visita lo staff delle catena ci ha comunicato che assumerà il nostro studente. Complimenti a Stefano e grazie alla Lungarno Collection che ci ha dato negli anni fiducia e ha confermato una volta di più l’ottimo rapporto di collaborazione che si è creato con la Scuola.

Come ha commentato il Direttore di Scuola Tessieri Mario Ragona: “Quando ad uno dei nostri allievi al termine dell’esperienza di stage viene fatta un’offerta di lavoro, la nostra gratificazione è veramente tanta, perché abbiamo raggiunto l’obiettivo che tutto lo staff della Scuola persegue ogni giorno con professionalità e caparbietà e che grazie all’impegno dei nostri studenti sempre più spesso è un obiettivo divenuto raggiungibile concretamente”.

Oltre al tour delle cucine abbiamo dato spazio anche al corso di Alta Formazione in pasticceria visitando due delle pasticcerie storiche di Firenze: Pasticcerie Pascosky e Pasticceria Gilli, dove il nostro docente esterno Massimo Davitti, Pastry Chef delle due Pasticcerie, ha accolto gli alunni per una visita anche ai laboratori, collegati da un tunnel sotterraneo.

I corsi Alta Formazione in Cucina e in Pasticceria sono pensati con una formula costituita da 3 mesi di didattica laboratoriale presso la sede della Scuola e 4 mesi di stage curriculare in realtà partner della Scuola in tutta Italia. Durante questi 7 mesi gli allievi hanno la possibilità di dedicarsi completamente alla propria formazione grazie ad una organizzazione che fa sì che l’alloggio, anche per chi viene da fuori regione, non sia un problema. Inoltre, la pratica è parte fondamentale del percorso che è pensato per solo 16 allievi, così da consentire di seguire ciascuno di loro con la massima attenzione e cura.

Giornata densa di spunti di riflessione e ci auguriamo di stimoli per gli studenti del corso primaverile, iniziato il 2 maggio, che a fine luglio partiranno in stage e chissà che non vengano accolti in una delle realtà visitate.

 

Per l’edizione autunnale, in partenza il 5 settembre, la Scuola sta già organizzando una nuova giornata di visite aziendali, tra le possibili tappe, un tour marittimo, in Versilia o in Costa degli Etruschi, per salutare l’estate, mentre per l’edizione invernale - in partenza il 29 novembre - gli studenti saranno ospitati da strutture dell’entroterra toscano, il senese o il Chianti.

Tutti gli chef che andremo a incontrare saranno coinvolti nelle Masterclass che durante l’anno la Scuola organizza per i professionisti della ristorazione e che sempre più spesso vede nomi stellati tra i propri docenti. A questi momenti altamente formativi la Scuola dà la possibilità di partecipare anche ai propri studenti, affinché possano già dentro le mura della Scuola, respirare l’atmosfera delle grandi cucine.

Come ha commentato uno dei nostri allievi, Christian, 20 anni di Alessandria: “Quando mi ricapiterà di avere come cicerone che mi fa visitare la sua cucina, uno chef con due stelle Michelin!”.

Con le parole del nostro allievo chiudiamo questo racconto, con gli occhi ancora colmi di bellezza.

Ringraziamo per la disponibilità tutte le persone che ci hanno accolto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi l'articolo

Hai trovato l'articolo interessante? Lascia un commento