immagine articolo

I maestri della Tessieri: la passione al primo posto

in News - il 09 Ottobre 2020

 

Dal Rinascimento a oggi, una bottega o una scuola artistica degna di questo nome deve contare innanzitutto su un fattore chiave: il maestro. Ogni percorso formativo, ogni processo didattico, unitamente alla trasmissione di cultura, tecniche e metodologie, deve mettere al primo posto la condivisione di una passione. I docenti di Scuola Tessieri, oltreché dal loro curriculum di chef stellati, di campioni nazionali e mondiali, di esperienze nelle migliori cucine e pasticcerie del mondo, sono stati selezionati a uno a uno proprio per la passione e la dedizione che guidano il loro lavoro, e per la capacità che hanno di trasmetterla e, naturalmente, per l’eccellenza tecnica.

Mario Ragona, oltre a essere stato consulente per numerose aziende del settore pasticceria in Italia e all’Estero, ha vinto fin da giovanissimo, premi e riconoscimenti, tra cui la Medaglia d’oro alla Coppa del Mondo di Pasticceria nel 2010 in Lussemburgo. Da allora è stato tra i più importanti promotori dell’alta pasticceria in Italia, facendo il giurato in eventi nazionali e internazionali e partecipando in tv a diverse trasmissioni Rai. Dal 2019 è Direttore Operativo di Scuola Tessieri e coordinatore didattico di tutta l’area pasticceria. A coordinare l’area cucina c’è invece Stefano Cipollini, 35 anni e un curriculum che vanta esperienze nelle cucine di Gaetano Trovato, Antonio Guida, Massimiliano Alajmo e Luca Landi. Per tutta la didattica relativa all’arte bianca e l’alta formazione in gelateria il punto di riferimento è Raffaele Musacco, che, oltre ad essere un grande pastry chef, è anche un’autorità indiscussa in tema di merceologia alimentare. Accanto a loro, seguendo un intenso percorso didattico, vengono chiamati a svelare tecniche e soprattutto passione numerosi e pastry chef esterni di grande valore nazionale e internazionale.

Perché una scuola di cucina in Toscana?

Scuola Tessieri sorge a Ponsacco, tra Pisa e Firenze, nel cuore dell’arte, della cultura e della cucina italiana. Una scelta non casuale che consente di beneficiare di un filo diretto con le aziende agricole e vinicole del territorio, immergendosi in questo modo nei sapori e negli odori di una terra unica al mondo: la Toscana. Si tratta di una collocazione strategica che la rende facilmente raggiungibile con le infrastrutture viaria e ferroviaria dalle regioni vicine e che beneficia della vicinanza (20 minuti circa) all’aeroporto di Pisa (collegato ai principali scali italiani e non). Proprio per gli studenti che arrivano da più lontano la Scuola offre, inoltre, la possibilità di usufruire di strutture ricettive convenzionate. Da segnalare, infine, come ogni anno Scuola Tessieri dia l’opportunità ai migliori diplomati degli istituti alberghieri italiani di usufruire di ricche borse di studio di altissimo livello professionale.

Imparare la ristorazione al tempo del Covid

In questo ultimo anno la pandemia globale ha messo sottosopra la vita di ognuno di noi. Uno degli ambiti più colpiti dalla diffusone del Coronavirus è stato senza dubbio quello della ristorazione. Il ripensamento degli spazi, l’implementazione dei servizi di delivery, l’igienizzazione di superfici, utensili e servizi igienici, il ricorso a menu consultabili tramite smartphone, ma anche le norme che riguardano personale di servizio, solo per citare gli aspetti più macroscopici. “Chi si appresta oggi a lavorare nel settore della ristorazione, spiega Alessio Tessieri, deve fare i conti con una serie di complessità che vanno comprese e gestite, e non subite.”

Disponendo di spazi ampi che consentono lo svolgimento delle lezioni in totale sicurezza, Scuola Tessieri ha fatto proprie, fin da subito, tutte le normative aggiornando al tempo stesso tutti i suoi contenuti didattici. Inoltre, il fatto di iniziare il loro percorso in un momento così delicato può consentire a questa nuova generazione di ristoratori e pasticceri in erba di crescere più preparati e più aperti a soluzioni innovative, temprando la loro capacità di superare le difficoltà contingenti.

Sfoglia la gallery per conoscere i Docenti di Scuola Tessieri

Condividi l'articolo

Hai trovato l'articolo interessante? Lascia un commento