immagine articolo

Racconta la sua esperienza Letizia Gitto, ex studente e ora assistente docenti a Scuola Tessieri

in News - il 22 Aprile 2021

La passione non basta, servono impegno, studio e tanta voglia di mettersi in gioco per raggiungere i propri obbiettivi. Scuola Tessieri offre a tutti gli appassionati di cucina e pasticceria la possibilità di trasformare un sogno in realtà, un’aspirazione in lavoro. Letizia Gitto, trascorsi ormai quattro anni dal suo diploma in Pasticceria racconta come Scuola Tessieri sia diventata la sede del suo attuale lavoro.

Cosa ti ha portato a scegliere il corso di pasticceria di Scuola Tessieri?

Sono venuta a conoscenza della scuola grazie al consiglio di amici. Incuriosita, ho deciso di prendere alcune informazioni su internet e di visitare personalmente la struttura. Sono sempre stata appassionata di pasticceria, ma ancora non avevo ben chiaro cosa significasse intraprendere questo percorso dal punto di vista professionale. Per questo ho partecipato a uno degli open-day organizzati dalla scuola e ricordo che a primo impatto rimasi estremamente sorpresa dall’accoglienza calorosa che ricevetti. In quel momento ho capito che quello sarebbe stato il posto in cui avrei voluto crescere professionalmente.

Avevi qualche esperienza professionale prima di iniziare il corso?

Nessuna esperienza, se togliamo la preparazione delle torte con la nonna la domenica, ma tanta passione per tutto ciò che riguardava il mondo dei dolci, trasmessa forse dalla nonna stessa. Dentro di me sapevo che volevo a tutti i costi che la pasticceria diventasse la mia vita, per questo ho deciso di affidarmi alla professionalità di una scuola che mi proponeva un percorso con docenti di altissimo livello.

Cosa ti ha permesso di scoprire Scuola Tessieri che prima non sapevi?

Come ho detto mi sono avvicinata al corso di Scuola Tessieri senza sapere molto della pasticceria. Avevo tanta passione, ero incuriosita ed entusiasta ma avevo poche nozioni base. Ricordo che inizialmente rimasi stupita dal mondo che si nasconde dietro quattro semplici ingredienti come zucchero, uovo, farina e burro. Chiunque di noi ha questi alimenti a casa, ma pochi sanno come è fatto davvero un uovo, quanti tipi di farina esistono, come va selezionato il burro, etc... Le prime lezioni sulle materie prime mi aprirono un mondo e mi fecero scoprire che amavo la chimica che si nasconde dietro ogni ingrediente.

Quanto ti ha insegnato il corso e quali orizzonti ti ha aperto?

Oserei dire che il corso di Pasticceria di Scuola Tessieri mi ha insegnato tutto, dalla A alla Z. Partendo dall’aspetto teorico che viene affrontato in modo puntale e preciso, si passa poi alla pratica all’interno dei laboratori, senza tralasciare tutti gli aspetti dell’organizzazione del lavoro, tutte nozioni imprescindibili nell’ottica di un’occupazione futura. Ma non solo, fondamentale per me è stato anche l’aspetto psicologico ed emotivo. Imparare a lavorare sotto pressione e in un team non sono argomenti a cui spesso viene dato peso. Scuola Tessieri invece ti forma sia dal punto di vista teorico e pratico che da quello umano.

Come sei arrivata ad essere assistente a Scuola Tessieri?

Ogni corso professionale nella Scuola si conclude con uno stage scelto insieme ai docenti che ti aiutano e indirizzano verso la strada più adatta a te. Io ho scelto di fare uno stage direttamente nella scuola come assistente dei docenti. È stata una rivelazione! È un lavoro super impegnativo e di grandissima attenzione, ma ti dà la possibilità di assistere professionisti ed esperti del settore stando proprio al loro fianco. Si impara tantissimo e in pochissimo tempo, però bisogna avere un’ottima preparazione alla base in quanto il mio ruolo è quello di anticipare le mosse del maestro, sapendo esattamente quale sarà il passaggio successivo. Si ha poi la possibilità ovviamente di poter conoscere i Grandi della pasticceria mondiale, osservare le loro tecniche e farne tesoro. È un lavoro che ti porta conoscenza e novità ogni giorno.

Consiglieresti il corso di Pasticceria di Scuola Tessieri?

Consiglio vivamente a tutti gli appassionati, anche quelli di cucina, di iscriversi ai corsi della scuola perché ti formano grazie a docenti preparati, disponibili e qualificati che ti trasmettono tante nozioni ma anche tanta passione. Non solo, la scuola ha macchinari e attrezzature all’avanguardia che ti permettono di mettere mano subito alle varie preparazioni e di confrontarti con tutti gli aspetti pratici e tecnici di una pasticceria.

Un suggerimento per i futuri diplomati e tutti coloro che volessero iscriversi al corso?

Mi sento di consigliare a tutti di non gettare mai la spugna. Studiate, sperimentate e ascoltate chi ne sa più di voi. È fondamentale! Inoltre, penso che l’umiltà e la capacità di fare un passo indietro sia fondamentale in un qualsiasi percorso di formazione. Proponete nuove idee e allo stesso tempo assorbite quanto più sapere possibile dai professionisti.

 

Condividi l'articolo

Hai trovato l'articolo interessante? Lascia un commento