immagine articolo

Partecipa al Primo degli Open Days per il Corso per Gastronomo attivato da ITS-Eat in collaborazione con Scuola Tessieri

in News - il 02 Settembre 2019

Pisa, un nuovo percorso di specializzazione e nuove

opportunità di lavoro per gli studenti.

L'ITS-Eat attiva il corso per Gastronomo

 

Un nuovo percorso di studi e nuove opportunità in provincia di Pisa che potranno essere scoperte in vari open days organizzati sul territorio. Si tratta di quello per Gastronomo, la figura professionale che possiede competenze approfondite di comunicazione, anche in lingua inglese, sul consumo alimentare e sulle principali tecniche di marketing e promozione.

Si attiverà a Pontedera, in collaborazione con la Scuola Tessieri, Slow Food Toscana e Unione Valdera e si svolgerà presso la sede di quest’ultima. l'Its-Eat, l'Istituto Tecnico Superiore-Eccellenza Agroalimentare Toscana che vanta oggi una percentuale di occupati media del 75 per cento e che oltre alla novità del corso pisano prevede anche quello Farmer 4.0, che sarà attivato a Firenze. Entrambi i corsi rientrano nel biennio formativo 2019-2021. Il corso è riservato ai diplomati e consiste di duemila ore complessive di cui 800 da svolgersi in azienda. Le docenze sono affidate, per il 65 per cento, a imprenditori, professionisti, tecnici d'azienda o consulenti.

Il corso biennale di “Gastronomo” va dunque a formare un professionista in grado di gestire l'intero processo di commercializzazione dei prodotti agricoli ed agro-alimentari, i rapporti commerciali e le attività connesse al lancio dei prodotti enogastronomici, con particolare riferimento alle filiere tipiche del territorio toscano, valorizzando e promuovendo le caratteristiche paesaggistiche, storiche, culturali ed artistiche, contribuendo in questo modo alla fidelizzazione della clientela.

Il Tecnico Superiore “Gastronomo” coordina e mette in rete i soggetti della filiera produttiva e distributiva per organizzare, comunicare e gestire eventi promozionali, visite guidate, tour eno-gastronomici, nell’ottica della valorizzazione delle filiere del territorio di riferimento. Favorisce il collegamento tra il sistema della produzione primaria e gli operatori, supportando l’erogazione di un servizio di qualità, trasferendo le scelte in termini di prodotti utilizzati ai consumatori e valorizzando le scelte alimentari e gastronomiche della struttura.

Gli sbocchi occupazionali sono principalmente nell’ambito della grande distribuzione, nelle principali realtà o catene alberghiere e negli esercizi ristorazione ed in quella collettiva di qualità.

L'Its-Eat, prevede una promiscuità di provenienze scolastiche, non solo dunque dall'Istituto Tecnico Agrario, come avveniva in origine. "I giovani – spiega il direttore Paola Parmeggiani- durante i percorsi formativi possono svolgere anche tirocini all'estero acquisendo quelle esperienze che porteranno nelle aziende del territorio dove lavoreranno o nell'avviamento di proprie start-up”. Un altro elemento vincente di Its-Eat è la sua duttilità. “Se un'azienda ci chiede una determinata specializzazione – afferma il presidente Tistarelli- noi siamo pronti ad impartirla agli studenti. Perché è solo attraverso l'incontro tra le imprese e la formazione che possiamo garantire quella professionalità che oggi è necessaria nel mondo del lavoro”.

Tutti i corsi sono finanziati dalla Regione Toscana, attraverso il Fondo Sociale Europeo, e dal Miur.

Con gli open days previsti in provincia di Pisa, studenti e genitori potranno entrare in contatto con Its-Eat e prendere informazioni e conoscere in maniera approfondita l'offerta formativa.

Gli incontri sono previsti il 4 Settembre alle ore 16.30 - Via Brigate Partigiane, 4 a Pontedera, nella sede dell'Unione Valdera; l'11 Settembre alle ore 16.30 - Via Milano, 24 a Ponsacco, alla scuola Scuola Tessieri; il 17 Settembre alle ore 15.30 - Viale Piaggio, 7 a Pontedera, nei locali del Centro per l’Impiego; il 25 Settembre alle ore 16 - Via Giosuè Carducci, 39 a Ghezzano, nella sede della CNA di Pisa.

Auspichiamo un'ampia partecipazione – affermano Tistarelli e Parmeggiani- perché siamo convinto che l'Its 'Gastronomo' possa rappresentare una grande opportunità per i giovani e per le aziende del territorio”.

www.fondazione-eat.it

Condividi l'articolo

Hai trovato l'articolo interessante? Lascia un commento