immagine articolo

Panettone World Championship: la prima tappa a Scuola Tessieri

in News - il 17 Marzo 2021

La prima selezione di Panettone World Championship si è svolta l’11 marzo presso la Scuola Tessieri.


Erano 20 i panettoni in gara che si contenderanno il titolo presso l’atelier delle arti culinarie nel cuore della Toscana, opportunità importante di confronto e di dialogo tra il mondo della formazione e quello professionale.
Lo chef Mario Ragona, direttore operativo di Scuola Tessieri, ha ribadito il valore dei concorsi culinari come incentivo alla crescita: “Massimo impegno, grande passione e consapevolezza di poter sempre migliorare: non si perde mai, semmai s’impara a far meglio la prossima volta».
Inizia così la collaborazione tra Scuola Tessieri e l’Accademia dei Maestri del Lievito Madre e del Panettone Italiano, per l’occasione rappresentata da Maurizio Bonanomi, tra i fondatori e organizzatore del campionato nato in Italia e che si svolge nel territorio nazionale ed estero.
La giuria era composta dagli chef Mario Ragona, Presidente di Giuria, Raffaele Musacco, Tecnico e Docente di Scuola Tessieri, Gaetano Trovato, due stelle Michelin, assieme ai Maestri del Lievito Madre Maurizio Bonanomi, Presidente della Commissione esaminatrice dell’Accademia, Anna Sartori e Mario Bacilieri. La giuria aveva il compito di assaggiare 20 panettoni dei quali cinque avranno la possibilità di partecipare alla semifinale.

Il Pastry Chef Mario Ragona ha commentato così «Si tratta senza alcun dubbio di un momento molto importante, soprattutto in questo periodo e in vista della ripartenza. Il mondo professionale ha la responsabilità di creare prodotti di qualità, selezionando materie prime eccellenti che possano soddisfare una clientela sempre più esigente e attenta. Il mondo della formazione ha un ruolo chiave nel creare tre punti fondamentali, alla base di un rilancio che si proietta su una produzione razionale e consapevole. Prima di tutto la “cultura” del prodotto e della sua storicità. In secondo luogo la “conoscenza” della materia prima e della sua qualità. Infine la “metodologia” applicata al miglioramento e ottimizzazione della produzione». Oggi più che mai è necessario fare i conti con una realtà nuova e che continuerà a cambiare, sempre. Il mercato è in continua evoluzione e oggi c’è una maggiore accelerazione. Quindi, secondo Mario Ragona, gli obiettivi ai quali puntare sono: massima professionalità, ottima qualità e riproducibilità in laboratorio. «Stiamo notando grande interesse nella formazione di qualità e nell’aggiornamento. È il momento di stare vicini alle esigenze del professionista e Panettone World Championship è sicuramente lo strumento adatto per perfezionarsi. Buona fortuna a tutti!».

SFOGLIA LA GALLERY DELL'EVENTO ⇓

Condividi l'articolo

Hai trovato l'articolo interessante? Lascia un commento