immagine articolo

Nuove frontiere della pasticceria: dolci senza glutine e senza lattosio. La masterclass di Rita Busalacchi

in News - il 08 Giugno 2021

Nell’ambito della pasticceria un tema estremamente attuale è costituito oggi dalla creazione di dolci pensati per gli intolleranti al lattosio e al glutine. Si pensi che in Italia si stima che il 50% della popolazione soffra di queste problematiche anche se non ne manifesta i sintomi

Alla luce di questi dati è importante che chef e pasticceri si attrezzino per imparare segreti, tecniche e normative che vadano incontro a una richiesta sempre più crescente di piatti e dolci pensati per quei milioni di italiani che chiedono menu i gluten free e senza lattosio.

Proprio per questo, dal 5 al 7 luglio, Scuola Tessieri dedica una tre giorni alle tecniche per la realizzazione di linee di pasticceria pensate per celiaci e intolleranti al lattosio.

Il mercato dei prodotti “senza” sta vivendo un momento di crescita costante sia nella grande distribuzione che nella ristorazione, spiega Alessio Tessieri, fondatore della Scuola. Il cosiddetto free muove un giro d’affari di milioni di euro. Si pensi che secondo i dati del Ministero della Salute i celiaci in Italia sono oltre 200 mila, ma la stima delle persone intolleranti al glutine è di almeno 600 mila. È sempre più alta la domanda di ristoratori e pasticceri che sappiano parlare con questo tipo di clientela andando incontro alle loro necessità con prodotti e tecnologie adeguate”.

Il corso è tenuto dalla Top Italian Pastry chef Rita Busalacchi ed è dedicato ai professionisti che vogliono conquistare una nuova clientela distinguendosi dalla concorrenza senza, ovviamente, andare a intaccare il gusto e la qualità dei prodotti offerti.

Rita Busalacchi, originaria di Palermo, gode oggi di grande notorietà a livello nazionale e internazionale. Le sue passioni sono da sempre la pasticceria e la chimica, e proprio la chimica gioca un ruolo fondamentale: non basta solo sostituire il latte e il burro con   grassi vegetali o utilizzando dolcificanti alternativi. È necessario attrezzarsi con ambienti isolati che scongiurino ogni possibilità di contaminazione diretta o incrociata, bisogna sapere bene farine prive di glutine e lattosio che hanno consistenza differenti, e tanto altro ancora.

Per iscriversi alla masterclass e per chiedere maggiori informazioni: https://www.scuolatessieri.it/it/corso/laboratori-per-professionisti/la-pasticceria-senza-glutine-e-senza-lattosio-con-rita-busalacchi-

Il corso, che si svolgerà in presenza e nel rispetto di tutte le norme di sicurezza, è acquistabile anche tramite BONUS CHEF.

 

 

 

Condividi l'articolo

Hai trovato l'articolo interessante? Lascia un commento