immagine articolo

Next Generation Cook: il nostro slogan per ripartire dalla formazione

in News - il 16 Luglio 2021

“Si deve fare formazione, puntare a fare crescere i ragazzi, insegnare. Solo così li fai entrare davvero nel mondo del lavoro. I giovani sono una risorsa”. In questa maniera solo qualche giorno fa Carlo Cracco sul quotidiano La Repubblica rispondeva alla domanda su come si conciliavano le proteste dei giovani con la mancanza di personale nel settore della ristorazione.

Proprio qui sta la questione per molti ristoratori: i giovani sono una forza lavoro usa e getta nei momenti in cui la domanda sale (come, ad esempio, in estate dopo mesi e mesi di chiusure) o una risorsa da formare, un valore su cui investire per poter crescere?

A Scuola Tessieri abbiamo scommesso tutto sulla formazione. Formazione di alto livello, con docenti di grande spessore umano e professionale e all’interno di una struttura high-tech all’avanguardia.

In questo momento più che mai riteniamo si debba puntare sul capitale umano e sul gioco di squadra e proprio per questo i nuovi corsi professionali di cucina e pasticceria in partenza a settembre nasceranno con lo slogan Next Generation Cook. Il nostro obiettivo è chiaro: formare gli chef e i pasticceri italiani di domani dando a tutti l’opportunità concreta di entrare a lavorare nel settore della ristorazione.

Prima della pandemia il settore della ristorazione in Italia valeva 96 miliardi di euro di produzione e contava 1,2 milioni di addetti, spiega il fondatore della Scuola Alessio Tessieri, Numeri che crescevano costantemente dal 2013 rendendolo il comparto che più di ogni altro ha contribuito alla crescita dell’occupazione. Adesso dobbiamo lasciarci alle spalle il passato perché è arrivato il tempo della ricostruzione e il successo della Nazionale è un grande segnale di incoraggiamento per tutti”.

I corsi professionali di Scuola Tessieri, della durata complessiva di sette mesi, partiranno il prossimo 6 settembre e sono strutturati per fornire una formazione didattica di massima efficacia, risultati eccellenti sotto il profilo delle abilità manuali e delle tecniche professionali, requisiti fondamentali per l’inserimento in un mondo del lavoro in continuo cambiamento e che richiede competenze di alto livello.

Ma quali sono i requisiti fondamentali su cui dovrà ruotare la formazione degli chef e dei pasticceri italiani della cosiddetta Next Generation Cook? Innanzitutto, la capacità di lavorare in squadra, la conoscenza e il rispetto delle materie prime e la necessità di puntare sulla cultura, perché non basta diventare dei bravi tecnici o dei fantasisti dei fornelli: per costruire la cucina di domani bisogna conoscere quanto lasciatoci in eredità da chi ci ha preceduto.

 

Condividi l'articolo

Hai trovato l'articolo interessante? Lascia un commento